Valeria Amerano

Valeria Amerano è nata a Torino, ove risiede. Ha cominciato a scrivere giovanissima e nella sua formazione ha seguito sempre percorsi di autodidatta. Ex insegnante, ha pubblicato, oltre a vari racconti brevi, In pugno alle stelle, Alzani 2004, Studio da carabiniere e ti sposo, Graphot 2009. Finalista al Premio Alga 2011, ha pubblicato il romanzo Non voltarti, abbiamo perso presso il Progetto Letterario Alga. Cura il periodico dell’Associazione Magistrale Niccolò Tommaseo, con sede in Torino.

Gaetano Pizzuto

Gaetano Pizzuto nasce a Ficarra, nel messinese e giunge a Torino da bimbo dove cresce e vive tuttora. Lavora nel campo artigianale ed intanto si forma una discreta cultura da autodidatta. Ama l’arte in tutte le sue forme ed in particolare coltiva la passione per la poesia. Stimolato da amici e estimatori, anche se un po’ avanti nel tempo, decide di far conoscere le sue liriche con risultati molto incoraggianti.
Consegue il 1° premio e altri riconoscimenti in molti concorsi e i suoi componimenti vengono recensiti dai più noti quotidiani, prestigiose riviste e antologie.
Nel 2007 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie “Tra le onde della nostalgia“edito da Carta e Penna Editore. Nel 2008 pubblica “Il giardino delle chimere” e nel 2010 stampa il terzo libro di poesie “Echi dall’infinito” entrambi editi dalla casa editrice EdiGio’ nella collana “I fenicotteri”.
Nel 2012 pubblica con la casa editrice Genesi la sua ultima raccolta di poesie “Un sogno lungo 90 lune“. Ultimamente scrive articoli per note riviste e periodici e partecipa come ospite a varie trasmissioni radiofoniche che si prefiggono come fine la conoscenza, la divulgazione e l’amore per la poesia.
Nel 2014 si è cimentato, con “Storie da Baci e cuori da lupi“, per la prima volta come scrittore, narrando la storia del gruppo sportivo Valerio Bacigalupo, società sportiva dilettantistica ove è stato prima giocatore e poi allenatore di calcio.

“Storie granata di poeti guerrieri” è la sua opera più recente.

Marco Travaglini

Nato a Baveno, sul lago Maggiore, nell’autunno del 1957, vive ad Omegna, sul lago d’Orta, e lavora a Torino. Giornalista pubblicista, ha scritto per i quotidiani L’Unità, La Prealpina e Il Riformista e collabora a numerosi periodici e riviste. È stato tra i fondatori del periodico “Il VCO”. Da anni cura una rubrica sul settimanale “Eco Risveglio”. Autore di narrativa e saggistica, fa parte del GISM, il gruppo italiano scrittori di montagna. Nel 2010 si è aggiudicato, nella sezione saggistica, il premio nazionale “Salviamo la montagna” con un saggio dal titolo ”19 dicembre 1943, il riscatto dei montanari”, dedicato alla Carta di Chivasso. Nel 2003 ha curato il volume “Le montagne dei nordovest”. Tra i suoi libri, in gran parte pubblicati da Impremix Edizioni Visual Grafika: “Alpinia, un balcone fiorito sul lago Maggiore”, “In quota. Montagna e turismo, equazione imperfetta (con il giornalista Mauro Rampinini, ottenendo il riconoscimento speciale della giuria nel 2003 al Premio Stresa di Narrativa), “Il mostro del lago”, “Tempo lento” (con il quale riceve nel 2007 il Tau d’Oro – Premio Internazionale  della TV e della Comunicazione Europea), “La Repubblica dei pescatori” ( Targa giuria Premio Stresa 2008), “Quando la notte si mangia le stelle” (Targa Speciale Premio Stresa di narrativa 2009), “Era più bianca la neve” (con Barbara Castellaro), “La curva dei persici”, “L’orologio conteso”, “Bruciami l’anima”, “Voi personaggi austeri, militanti severi”, “Note a margine”. “Il tempo dei maggiolini” e “Bosnia, l’Europa di mezzo. Viaggio tra guerra e pace, tra Oriente e Occidente” (Infinito Edizioni) sono i suoi ultimi libri.